Francesco Marzola

Nasce nel 1981 ed inizia a studiare danza alla scuola di ballo del Teatro alla Scala di Milano. Nel 1995 ottiene una borsa di studio presso la prestigiosa scuola di ballo della Royal Ballet School di Londra.

Conclude la sua formazione professionale diplomandosi nel 2001 alla Scuola di Ballo del Teatro dell’ Opera di Roma. Nel 2002 viene invitato al Monaco Dance Forum dove viene premiato come giovane talento dalla Principessa Carolina di Monaco.

Nel 2001, sotto la direzione di Carla Fracci, entra a far parte del corpo di ballo del Teatro dell' Opera di Roma interpretando da subito ruoli solistici in diversi balletti del repertorio classico tradizionale (come "Romeo e Giulietta" cor. J.Cranko, "Il lago dei cigni" cor. G.Samsova, "La bella addormentata" cor. P.Chalmer, "Lo Schiaccianoci" cor. J.Y.Lormeau, "Don Quixote" cor. T.Fayzev, "Giselle" cor. Fracci/Coralli, "La Sylphide" cor. Kehlet/Fracci, "Le Corsaire" cor. V.Khomyakov, "Raymonda" cor. Fracci/Petipa, "Cenerentola" cor. C.Fracci), in quello firmato da Diaghilev per i Ballets Russes (da "La sagra della primavera" nella ricostruzione di Millicent Hodson a "Shéhérazade", "L'uccello di fuoco" e "Petruška" nelle versioni di Andris Liepa), in balletti storici perduti nel tempo (come "Les Biches" cor. V.Nijinska; "Pulcinella","Cappello a tre punte" e "Parade" cor. L. Massine; "La Gitana" cor. P.Chalmer; ecc...) ed in nuove creazioni create dai coreografi : Luc Bouy, Luciano Cannito, Paul Chalmer, Fredy Franzutti, Mario Piazza, Vladimir Vasiliev, Luca Veggetti, Gillian Whittingham, Renato Zanella, Wayne Eagling.

Nel 2010, chiamato da Vladimir Derevianko, lascia Roma per entrare a far parte di MaggioDanza, corpo di ballo del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, dove partecipa in qualità di primo ballerino e/o solista ai balletti di repertorio della compagnia: “Coppelia” e “Giselle” cor. E.Polyakov, "Poltrona d'amore" cor. F. Monteverde, "Sechs Stanze" cor. Kyliàn, "The four temperaments" cor. G.Balanchine, "La Sylphide" cor. A.Bournonville, "Selon Désir" cor. A.Foniadakis, "Schiaccianoci" cor G.Mancini, "Carmen" cor. D.Bombana, "Uneven" cor. C.Soto, "Le Spectre de la rose" cor. M.Goecke; ed alle creazioni "Les Noces" cor. A.Foniadakis, "Verklärte Nacht" cor. S.Linke, "Il Lago dei Cigni, ovvero Lo scandalo Cajkovskij" cor. P.Chalmer, "Giselle ou les Willis" "Mozart per gioco" ed "Anima" cor. G.Mancini, "La Valse" cor. D.Bombana, “Action Point” cor. Matteo Levaggi.

Attualmente collabora alla direzione artistica dell' Academìa Veneta di Danza e Balletto, danza come freelance e partecipa a numerosi gala e festival nazionali ed internazionali  dove interpreta pas de deux dal repertorio classico e creazioni contemporanee o neoclassiche di coreografi italiani come Massimo Moricone, Marco Pelle, Amedeo Amodio e Fabrizio Monteverde.

In Maggio 2016 viene invitato dalla AEFC e dalla Federation of returned overseas chinese in Cina (Beijing,Tianjin,Jiaozhou,Guangzhou,Shenzhen) come danzatore e docente per rappresentare la danza italiana ed incrementare l'interscambio culturale tra i due paesi

Nel Luglio 2016 viene invitato come ballerino ospite ed assistente alla coreografia al "Festival della Valle d' Itria" per la prima mondiale dell' opera "Francesca da Rimini", regia P.L. Pizzi e coreografia di G. Iancu.